CERVIA - sapore di sale

Servizi di guida turistica/esempi di itinerari:

TOUR DI 3 ORE

  • Prezzo del tour: €130 per singoli e gruppi fino a 20 persone, €2 per ogni persona in più oltre le 20.
  • Tipologia di itinerario: a piedi
  • Abbigliamento: Sono consigliate scarpe comode e abbigliamento idoneo ai luoghi di culto.

  • A pochi passi dal Parco del Delta del Po e a circa 20 km da Ravenna troviamo Cervia, uno dei gioielli turistici della riviera romagnola, conosciuta fin dall'età etrusca per la produzione del sale.

    Una visita al borgo dei salinari fa scoprire il fascino di un luogo dalle origini antiche ma completamente ricostruito alla fine del XVII secolo, in modo da creare una vera "città modello", dove si produceva una delle più pregiate materie prime dell'antichità: l'oro bianco, ovvero il sale.

    Il nostro tour comincia dalla Torre di San Michele, eretta per la difesa della città contro le incursioni dei pirati e come punto di controllo per il trasporto del sale sulle burchielle, tipiche imbarcazioni a fondo piatto che venivano trainate con una cima dai salinari lungo il porto-canale. Per immergerci nella cultura e nella storia del sale visiteremo il MUSA - Museo del Sale e della civiltà salinara che, allestito all'interno dei magazzini del sale, testimonia l'attività dei salinari e la vita nella salina con attrezzi, immagini e testimonianze.

    Uscendo dal Museo avremo modo di ammirare la suggestiva fontana Il Tappeto Sospeso: un vero e proprio tappeto coperto da migliaia di colorate tessere musive e che sembra fluttuare magicamente sull'acqua.

    Passeggiando per le vie del centro potremo poi osservare la particolare struttura del borgo dei salinari, con le tipiche case inserite lungo il perimetro delle mura cittadine, e ci fermeremo per un caffè o un gelato nella bella Piazza Garibaldi, centro civile e religioso di questa graziosa cittadina. Qui si fronteggiano le due più grandi architetture rappresentative, il Palazzo del Municipio e la Cattedrale.

    Proseguiremo poi con la Vecchia Pescheria, dai tipici banconi in marmo, con l'esterno dell'ottocentesco Teatro Comunale e con la Chiesa di Santa Maria del Suffragio, che conserva un pregevole crocifisso ligneo trecentesco e un organo veneziano costruito nel 1788 da Gaetano Callido: è uno dei pochi "Callido" ancora funzionanti in regione!

    La visita si conclude con una passeggiata nell'antica Borgo Marina, tra le case in cui alloggiavano le famiglie dei pescatori, fino al Faro che, ancora attivo dal 1875, continua a guidare i marinai verso un approdo sicuro e ospitale.


    L'ordine di visita dei monumenti non è quello sopra elencato e viene adattato in base alle esigenze dei visitatori. Non assumo responsabilità per aumenti o cambi degli orari di apertura dei monumenti che intervengano nel corso della stagione.